Un luogo di ritrovo che si chiami PURI E FOLLI o PARSIFAL ci conduce subito nel cuore del mito della cavalleria medievale: le varie tappe della formazione del cavaliere ( proiezione dell’uomo perfetto ), le sue esperienze iniziatiche, le sue avventure, i duelli, l’amore, la religione, in un itinerario di raffinamento e purificazione interiore per il quale occorreva vincere non solo le forze misteriose della natura, ma quelle torbide della psiche, la magia malefica e la grettezza degli uomini, l’ignoranza, l’intolleranza, la paura.

Puri e Folli ( Parsifal o Parceval ) è l’eroe del Santo Graal, il calice che raccolse le gocce del sangue di cristo ferito al costato dalla lancia . Nel Graal si fondono tradizioni antichissime e i simboli del crogiolo, in cui si “forma” e si tempra la lega ( e dunque il carattere ) e della coppa regale, emblema del potere e il suo possesso assicura l’immortalità, in quanto segno della perfezione raggiunta nel rapporto tra umano e divino. Dalle ballate bretoni dei cavalieri della tavola rotonda al poema di Chretien de Troyes, del rinascimento a Wagner, la figura di Parsifal ( dall’arabo PARSI: puro e FAL: folle ) domina la cultura del viaggio umano dall’istinto brutale verso la più alta, nobile e pura realizzazione di sé.

Francesco Lucianetti, da straordinario e appassionato artista illustratore è entrato nella leggenda del cavaliere evocandone i momenti caratterizzanti: in alto a destra il Graal in funzione “totem”, o emblema sacro, con sotto i cavalieri del bene e del male che se lo contendono; la schiava incatenata è il bene prigioniero della malvagità, dei vizi, dei luoghi comuni, delle paure individuali e collettive. A sinistra Morgana, la maga che ebbe un figlio dal fratello nella vana speranza ( albero rinsecchito ) di vederlo poi incoronato ( aquila reale ). Parsifal, Puro e Folle , sta al centro con il vessillo al vento.

La parte inferiore della composizione è riservata a un’interpretazione architettonica del nuovo locale con due corpi simmetrici laterali in funzione di torri di castello medievale (A cura di Giorgio Segato)

parsifal

Torna su